Muro, New York e California fanno causa a Trump

(LaPresse) In centinaia hanno manifestato a New York contro la decisione del presidente americano Trump di dichiarare lo stato di emergenza nazionale per ottenere i fondi necessari a costruire il muro con il Messico. Alcune dei manifestanti sono stati arrestati. Nel frattempo sia la California che lo Stato di New York si preparano ad avviare un'azione legale contro la decisione della Casa Bianca di dichiarare lo Stato di emergenza. È una mossa «folle» quella di Trump dice il governatore californiano Gavin Newsom. Il ministro della giustizia dello Stato di New York, Letitia James, ha invece parlato di «abuso di potere».