Moda, la camorra dietro una centrale del falso

Dodici in manette e 500 mila capi contraffatti sequestrati nell'operazione «Moda Gomorra» condotta dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma, in collaborazione con i baschi verdi del Gruppo Pronto Impiego di Napoli. Gli arrestati, 9 ai domiciliari e per gli altri 3 obblighi di dimora, farebbero parte di un'organizzazione criminale vicina alla Camorra e dedita alla illecita produzione e vendita di falsi capi di abbigliamento e calzature, molto simili agli originali. Le indagini hanno permesso di ricostruire l'illecito traffico, dalla vendita al dettaglio, effettuata su piazze e quartieri rionali della Capitale e del sud-Italia, fino ai laboratori clandestini dislocati a Napoli e provincia.