Immigrazione clandestina, le intercettazioni: «Vogliono 18mila euro»

La Polizia di Stato di Palermo e la Guardia di Finanza, su disposizione del Tribunale di Palermo, hanno eseguito numerosi arresti e perquisizioni per favoreggiamento dell´immigrazione clandestina.Le indagini, durate 2 anni, hanno portato alla luce un’articolata rete di professionisti, titolari di Centri di Assistenza Fiscale ed altre persone compiacenti che procuravano a soggetti extracomunitari, dimoranti nella provincia di Palermo, i permessi di soggiorno o li rinnovavano attraverso dichiarazioni dei redditi con dati fittizi o falsi contratti di lavoro. Tra i soggetti destinatari delle misure cautelari il riferimento per la comunità Tamil di Palermo, attivo nel panorama politico palermitano e membro della Consulta delle culture in Comune.