Europee, Antimafia: 5 candidati impresentabili. C'è anche Berlusconi

A due giorni dalle elezioni Europee, la Commissione Bicamerale Antimafia ha esaminato le segnalazioni delle Procure, decretando che - in base al Codice di autoregolamentazione - sono cinque i candidati impresentabili. Quattro fanno parte della lista di Forza Italia e uno di CasaPound. Tra i candidati azzurri impresentabili ci sono anche Silvio Berlusconi - ancora sotto processo nel Ruby ter e accusato di aver corrotto testimoni nei precedenti filoni dell'inchiesta - e Pietro Tatarella, finito nell'inchiesta su appalti e tangenti della Dda di Milano. La Procura Nazionale Antimafia aveva evidenziato 12 nomi. «Se qualcuno è andato contro la mafia, sono io», la replica di Berlusconi.