Di Maio: «Nuova maggioranza? Ci affidiamo a Mattarella»

In attesa, domani, del discorso del premier Conte al Senato, il leader del M5s Di Maio ha incontrato i gruppi parlamentari spendendo parole di stima nei confronti del presidente del Consiglio: «Ho fiducia in Conte, un uomo di grande rettitudine». Duro invece su Salvini: «È disperato e ha combinato un disastro».

Il M5s valuta ora i passi da compiere dopo aver chiuso le porte alla Lega. Si attende un avvicinamento al Pd, ma il vicepremier non ha dato giudizi di sorta su un'eventuale alleanza con i dem: «Noi dobbiamo affidarci al Presidente della Repubblica e al percorso istituzionale che vorrà delineare». Ma l'asse era già stata bocciata da alcuni esponenti di spicco pentastellati. «Non faremo accordi con Renzi e Boschi», attacca il ministro Fraccaro. «Il M5S non si siederà mai al tavolo con loro», le parole del collega Bonafede.