Crisi Whirlpool, Di Maio: «Revoca incentivi atto doveroso»

«Revocare gli incentivi erogati o in via di erogazione a Whirlpool». Luigi Di Maio tiene il punto a fronte dell'annunciato disimpegno della multinazionale dagli impianti di Napoli: «Era un atto doveroso, è normale che lo Stato risponda se non si rispettano i patti». Le parole durante il tavolo al Mise con l'azienda e i sindacati. Whirlpool in una nota si è detta pronta a collaborare per trovare una soluzione in grado di scongiurare la chiusura dello stabilimento partenopeo.