Conte: «Chi evade le tasse deve pagare pesantemente, anche con pene detentive»

«Il nostro fisco ha bisogno di una riforma profonda, perché nel complesso lo giudico iniquo e inefficiente». Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo a Lecce alla VI edizione delle 'Giornate del Lavoro', organizzata dalla Cgil, nel corso di un dialogo con Maurizio Landini. «Dobbiamo risistemare tutta la legislazione, e non penso solo alle aliquote – continua il premier - penso agli imprenditori che hanno una causa amministrativa. La risposta deve essere immediata e rapida e chi sbaglia deve pagare pesantemente. Come da programma siamo favorevoli anche a pene detentive per i casi di conclamata e grave evasione. Nello stesso tempo dobbiamo alleggerire la pressione fiscale», ha concluso.