Caso Gregoretti, Salvini apre la busta in diretta video: «Richiesta archiviazione»

«Secondo il sostituto procuratore della Procura distrettuale della Repubblica di Catania, Andrea Bonomo, sostanzialmente sostiene che non ho fatto niente». Lo dice il segretario della Lega, Matteo Salvini, aprendo la busta arrivata dalla Procura di Catania in diretta Facebook. Nel testo, letto dall'ex responsabile dell'Interno, gli atti sono stati trasmessi «al collegio per i reati ministeriali di Catania» per il caso della nave Gregoretti, a cui non concesse di approdare in porto ad Augusta, dal 27 al 31 luglio, ma formulando «richiesta motivata di archiviazione». Salvini, infine, spiega: «Vado a memoria è sequestro di persona, con pena fino a 8 anni, però con l'aggravante della reiterazione, quindi con pena aumentata fino a 15». Eppure «chi mi vede angosciato e preoccupato vede male, ho messo in conto di dare fastidio a qualcuno».