Grosso meteorite illumina il cielo della Siberia

Di Enzo Vitale

«Abbiamo visto un lampo in cielo e per circa un minuto le nostre case hanno vibrato. Poi arrivato un forte boato e gli allarmi delle auto hanno cominciato a suonare. Siamo usciti spaventati pensavavamo fosse un terremoto o chissà che cosa. Era notte, ma abbiamo visto il cielo illuminarsi a giorno». E' una delle tante testimonianze raccolte tra gli abitanti di Sajanogorsk, una cittdina della Russia, situata nella Siberia occidentale, nella Repubblica Autonoma della Hakassia, a circa 82 km dalla capitale Abakan.
I residenti hanno descritto l'evento come una scena da  apocalisse, ma altro non è stato che l'impatto di un grosso meteorite, astronomicamente parlando un bolide, che è esploso a contatto con l'atmosfera prima di colpire il suolo.
«Non so come descriverlo adeguatamente -un'altra testimonianza-. Da una piccola macchia sopra la mia testa, si è trasformato in una enorme palla, più grande di una macchina».
«E' durato poco meno di 60 secondi poi si è sentito un forte boato, è stata una meteora che si è completamente bruciata nell'atmosfera la città di Sayanogorsk, ma non ci sono stati danni alle persone nè alle cose». E' invece  lo scarno comunicato del Ministero russo.

DIFFERENZE TRA METEORE E BOLIDI
Le meteoriti sono dell’ordine di qualche millimetro, polvere, granelli , mentre i bolidi possono avere una massa tra i 10 e i 100 chilogrammi e non sono poi un fenomeno così raro. Non si hanno molte informazioni su quanti di questi oggetti cadono sulla Terra, la maggior parte del pianeta è ricoperta dagli Oceani e, dunque, le osservazioni si limitano alle terre emerse. I bolidi entrano nella nostra atmosfera a velocità molto elevata, anche a 260.000 Km/h, e lasciano una scia di luce della durata di qualche secondo: dal bianco al rosso, dal verde all’arancione al giallo. Sono stati osservati anche bolidi che sono esplosi in cielo con lampi spettacolari.
Sugli oggetti che potrebbero venire a contatto con la Terra esiste un’elaborazione statistica. Un evento come quello capitato nel 1908 sulla taiga siberiana a Tunguska, quando un oggetto di 20/30 metri di diametro esplose nell’atmosfera, può capitare una volta ogni secolo. Ma si tratta di statistiche.

LA METEORA E L'ESTINZIONE DEI DINOSAURI
Altro esempio, un evento ancora più drammatico come quello che ha provocato l’estinzione dei dinosauri, statisticamente parlando può accadere ogni 80/100 milioni di anni. Ad ogni modo l’Umanità, è la prima razza del pianeta che dovrebbe essere in grado di difendersi. Nel 2007 il Congresso degli Stati Uniti prese una importante decisione. Dal punto di vista della prevenzione decise di controllare tutti quegli oggetti che girovagano nello spazio con un diametro di cento metri. Prima di quella data i controlli venivano fatti solo su corpi celesti di almeno un chilometro di diametro. A questo punto, però, la domanda da porsi non è quella se un oggetto di tali dimensioni arriverà, ma quando arriverà. L'unica cosa certa  è  che tali oggetti, purtroppo, arrivano. Altra statistica non proprio confortante è questa: un terrestre su un milione ha una possibilità nell'arco di un anno di essere colpito da una meteora.

LO SCENARIO
Ma cosa potrebbe accadere in caso di impatto? Secondo la Nasa un corpo celeste con 5 chilometri di diametro potrebbe scatenare (se impattasse con l’Oceano) una gigantesca onda distruggendo insediamenti costieri e causando milioni di morti. Se impattasse sul suolo, invece, potrebbe cancellare l’intera Europa e sollevare una tale quantità di polvere che modificherebbe il clima, dando origine ad una mini era glaciale.

(Una sequenza del bolide caduto nella città della Siberia)

L'ALTRO BOLIDE DEL 2013 IN RUSSIA
Il 15 febbraio del 2013 un altro bolide colpì la Russia, stavolta con danni abbastanza seri in quanto rimasero ferite diversi abitanti della cittadina di ńĆeljabinsk. Un meteorite del diametro di 15 metri si abbattè sull'atmosfera a una velocità pazzesca: circa di 54.000 km/h,  44 volte la velocità del suono. I frammenti derivati dall'impatto con l'atmosfera colpirono persone e cose seminando terrore e sconcerto. Secondo i dati forniti dalle autorità rimasero ferite, indirettamente, almeno un migliaio di persone, due delle quali gravemente.

(Un'altra sequenza del bolide ripresa da una vettura in marcia)


enzo.vitale@ilmessaggero.it
su Twitter @enzotvitale