Pescara, troupe Rai aggrediti: il blitz delle forze dell'ordine

Blitz interforze di Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia municipale nel quartiere Rancitelli di Pescara dove lunedì scorso è stato aggredito il giornalista Daniele Piervincenzi con la troupe tv di Rai 2. Il bilancio è di due arresti, 4 denunce e centinaia di dosi di droga sequestrate. In particolare i controlli si sono concentrati sul cosiddetto «ferro di cavallo», l'agglomerato di case popolari di via Tavo dove avviene lo spaccio e dove si registra una maggiore presenza di tossicodipendenti: due quelli identificati, provenienti da fuori provincia e denunciati all'Autorità Giudiziaria perché, nonostante il divieto di recarsi a Pescara imposto dal Questore in occasione di precedenti controlli nella stessa area, vi hanno fatto comunque ritorno per acquistare droga per uso personale.

Giornalisti Rai aggrediti: cosa è successo

In manette per spaccio sono finite due persone, un 36enne e un 26enne, entrambi appartenenti a famiglie rom del posto e con precedenti di polizia. I due arrestati, al momento dell'intervento della Polizia, sono stati sorpresi a disfarsi della droga gettandola in strada dalla finestra della loro abitazione. Gli agenti hanno inoltre eseguito 8 perquisizioni locali e identificate 199 persone. Sono stati controllati 26 veicoli, tutti in sosta nel piazzale del «Ferro di cavallo» e sequestrati 6 veicoli (3 autovetture 3 motocicli) risultati sprovvisti di copertura assicurativa; una delle autovetture sequestrate è di proprietà della compagna di uno degli aggressori di Piervincenzi.